Superbike, Davies e Rea a braccetto: le sensazioni dei piloti dopo le libere

La leadership è stata assegnata a Davies poichè nella seconda tornata è stato più rapido di appena un millesimo rispetto al leader del campionato

Duello cronometrico ravvicinatissimo tra Chaz Davies e Jonathan Rea in quel di Imola. Nella prima giornata di prove libere del Gran Premio d'Italia, quinto round del mondiale Superbike, i piloti di Ducati e Kawasaki hanno staccato al millesimo lo stesso identifico crono. La leadership è stata assegnata a Davies poichè nella seconda tornata è stato più rapido di appena un millesimo rispetto al leader del campionato. Si prevedono dunque i fuochi d'artificio nel menù di sabato, che prevede Superpole e Gara 1.

"Sono molto contento di aver concluso la giornata in crescendo - sono le parole del gallese della Ducati del team Aruba -. Abbiamo trovato gradualmente il nostro ritmo, senza metterci fretta né facendo tante modifiche all'assetto. Il piano sembra aver funzionato bene, e ci restano margini di miglioramento e modifiche da fare in vista della gara, quindi generalmente sono soddisfatto anche se stiamo ancora cercando di limare gli ultimi decimi. A questo livello, si tratta di dettagli. Al momento sembra che io e Rea abbiamo un piccolo vantaggio, ma è impossibile fare pronostici per la gara".  

Risponde Rea: "Ho trovato fin da subito una gran fiducia sulla moto, confermando quanto di buono fatto nei test a Brno". La svolta per il nordirlandese è rappresentata da due fattori: una modifica all'assetto e l'introduzione del nuovo pneumatico della Pirelli. "Abbiamo fatti passi in avanti nei test in Repubblica Ceca - ribadisce il leader del mondiale -. Ora dovremo lavorare sui dettagli. C'è infatti da migliorare la discesa verso le Acque Minerali o la Rivazza e l'inserimento nelle curve a sinistra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -