Superbike, FP1 Misano. E' subito Checa contro Biaggi: divisi da 11 millesimi

Superbike, FP1 Misano. E' subito Checa contro Biaggi: divisi da 11 millesimi

Superbike, FP1 Misano. E' subito Checa contro Biaggi: divisi da 11 millesimi

MISANO - Carlos Checa è stato il più veloce nel primo turno di prove libere del Gran Premio di San Marino, sesto round del mondiale Superbike. Il leader del campionato ha timbrato la migliore prestazione in 1'36''458, precedendo di appena 11 millesimi l'Aprilia del campione del mondo in carica Max Biaggi. I due veterani hanno mostrato fin da subito un passo gara molto consistente, unici a scendere sotto il muro dell'1'36''. Per lo spagnolo anche un problema tecnico.

 

Il portacolori della Ducati del team Althea è stato costretto a parcheggiare la sua 1198 alla curva 11 nel corso del 16esimo dei 23 giri completati. I due pretendenti al titolo 2011 hanno fatto il vuoto, con le Bmw di Troy Corser e Leon Haslam rispettivamente a 643 e 733 millesimi. Come nel 2010, le S1000RR hanno trovato fin da subito un buon feeling con il tracciato di Misano Adriatico. La conferma arriva anche dalla sesta posizione di Ayrton Badovini (Bmw Motarrad Italia).

 

Il campione del mondo in carica della Superstock, autore di una caduta alla curva 10 senza conseguenze, ha girato in 1'37''522, a 1.064 da Checa. Tra le Bmw si è infilata l'Aprilia di Leon Camier, a 733 millesimi dalla virtuale pole position. Bene Michel Fabrizio, settimo con la sua Suzuki (1'37''534) davanti alle Ducati del team Effenbert-Liberty Racing di Sylvain Guintoli e Jakub Smrz. In affanno le Yamaha, con Marco Melandri solo decimo.

 

Il pilota di Ravenna si è fermato a 1.261 dalla vetta, con un passo gara tra l'1'38'' e l'1'39''. Solo nel finale l'ex MotoGp è riuscito a scendere sotto l'1'38'', girando in 1'37''738, tempo poi migliorato di 19 millesimi nel suo ultimo giro. In difficoltà il compagno di squadra Eugene Laverty, dominatore di Monza, che non è andato oltre l'1'38''180. Solo dodicesima la Castrol Honda di Jonathan Rea, preceduto dal francese della Ducati del team Supersonic Maxim Berger. La prima delle Kawasaki è quella di Tom Sykes, 13esimo, davanti al compagno di squadra Joan Lascorz.

 

Positiva la prova degli altri italiani, con Roberto Rolfo (Kawasaki team Pedercini) 16esimo appena 21 millesimi dietro all'Aprilia Pata di Noriyuki Haga. Tanta emozione per Alex Polita, rientrato nel Mondiale come wild-card a due anni di distanza. Il portacolori del team Barni Racing, 20esimo dietro alla Castrol Honda di Ruben Xaus e alla Kawasaki di Chris Vermeulen, ha girato in 1'38''693, 74 millesimi più rapido del compagno di box Matteo Baiocco.

 

Alle loro spalle la Bmw di Lorenzo Lanzi, che per il round di Misano ha preso il posto dell'infortunato James Toseland. Il pilota di San Piero in Bagno, anche lui al rientro nel campionato, ha completato 24 giri di adattamento alla S1000RR, il più veloce in 1'39''106.

 

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -