Superbike, Imola: diretta Gara 1. Checa parte dalla pole

Superbike, Imola: diretta Gara 1. Checa parte dalla pole

Superbike, Imola: diretta Gara 1. Checa parte dalla pole

IMOLA - Tutto pronto all'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per l'undicesimo round del mondiale Superbike. Sarà il dominatore del campionato, Carlos Checa, a scattare davanti grazie al crono di 1'47"196, 78 millesimi più rapido della Castrol Honda di un rinato Jonathan Rea. Lo spagnolo della Ducati del team Althea è incappato in una scivolata senza conseguenze alla Villeneuve originata da un'incomprensione con Matteo Baiocco che lo precedeva.

 

Imola potrebbe regalare a Checa il primo titolo. E' sufficiente che Marco Melandri, solo nono in Superpole, non faccia meglio di due quinti posti.

 

La diretta


Da Petrillo e Donati un cordiale saluto.  A breve l'articolo completo con dichiarazioni.

 

VINCE REA!!!!! Sul podio Haga e Checa. Francesco Donati aveva pronosticato il successo di Rea. L'irlandese è stato rivitalizzato dal sistema "ride by wire". Il 24enne esce così da un periodo nero, iniziato dalla caduta di Misano. Non vinceva da Assen. CAMPIONATO: Checa 392, Melandri 310. Il discorso campionato è ancora aperto.  Quarto Sykes davanti a Laverty, Guintoli, Smrz, Melandri, Badovini, Lascorz, Aitchison, Corser, Sandi, Polita, Camier, Baiocco, Xaus e Rolfo. Ritirati Haslam per una caduta alla Tosa e Fabrizio per una scivolata alla Variante Alta

 

ULTIMO GIRO Rea sembra leggermente allungare. Checa in duello con Sykes.

 

-2 GIRI Haga non affonda ancora il colpo su Rea

 

-3 GIRI Checa minaccioso su Sykes. Rea questa volta ha guadagnato un decimo su Haga. I due sono separati da 3 decimi. Smrz intanto guadagna la settima posizione su Badovini. Nono Melandri. Corser sale in 12esima piazza davanti a Sandi e Polita

 

-4 GIRI Tutto invariato

 

-5 GIRI Haga resta incollato a Rea. Tra i due 213 millesimi. Il giapponese è sempre più minaccioso.

 

-6 GIRI Rea e Haga sono divisi da tre decimi. Corpo a corpo tra Melandri e Smrz alla variante bassa. Il ravennate ora è nono a 18.501.

 

GIRO 14 Sette giri al termine. Haga è incollato ai tubi di scarico della CBR 10000 di Rea.  Il giapponese ha recuperato altri tre decimi. Hanno rallentato invece Sukes e Checa. Seguono Laverty, Guintoli, Melandri, Badovini, Smrz e Aitchison. 14esimo Polita davanti a Baiocco.

 

GIRO 13 Continua la rimonta di Haga: ora è a 619 millesimi da Rea. Hanno girato forte anche Sukes e Checa, che hanno recuperato all'irlandes edella Honda quattro decimi

 

GIRO 12. Nuovo giro record di Haga in 1'47"960. Rea è a soli 818 millesimi.  Sono loro a giocarsi la vittoria. Sukes è infatti a 3.479, mentre Checa a 4.216

 

GIRO 11 Haga guadagna un decimo su Rea. Continua a soffrire Melandri che becca da Rea quasi un secondo al giro. Checa si sta avvicinando a Sykes.

 

GIRO 10 Rea e Haga girano sullo stesso passo. Sykes è a 2.402. Checa è quarto a 4.330. Melandri è settimo a 10.836, seguito a ruota da Badovini

 

GIRO 9 Grande sorpasso di Haga su Sykes alla Variante Bassa. Ora il "Samurai" è a 1.470 da Rea. Volti scuri in casa Ducati Althea. Checa non brilla ed è a 4.170. Laverty è quinto davanti a Guintoli, Melandri, Badovini, Smrz e Sandi. 14esimo Polito. 17esimo Camier, condizionato dal lungo al primo giro dpo una buona partenza

 

GIRO 8 Super Haga. Il giapponese sta mettendo alla frusta la sua RSV4, realizzando il nuovo record della pista in 1'47''967. Ora ha nel mirino Sykes. Caduto Haslam alla Tosa

 

GIRO 7 Melandri è nono a 7.779. Il ravennate è stato scavalcato da Badovini. Rea allunga e  porta il suo vantaggio a 1.072. Ma Haga è il pià veloce in pista con 1'48''099. Il giapponese è a 2.211. Checa ha perso quattro decimi ed è a 4.027 dalla vetta. Polita è risalito in 15esima posizione

 

GIRO 6 Checa si libera di Laverty ed è quarto. Rea ha ora un vantaggio di 741 millesimi su Sykes. Seguono Haga a 2.643 e Checa a 3.660

 

GIRO 5 Grande sorpasso di Rea su Sykes alla Variante bassa. Haga scavalca Checa e va alla caccia di Laverty. Melandri è solo ottavo, alle spalle di Haslam e Guintoli. Bene nono Badovini davanti a Smrz e Sandi

 

GIRO 4 Matteo Baiocco, quindicesimo, è sotto investigazione. Così gli altri italiani: 11esimo Sandi, solo 17esimo Polita. Haga sempre minaccioso su Checa. Laverty ha due decimi di vantaggio su Rea

 

GIRO 3. Rea infila Checa alla Rivazza e si mette all0inseguimento di Sykes. La Ducati di Checa sverniciata dalla Yamaha di Laverty. La Kawsaki di Sykes e la Honda di Rea in fuga. I due hanno più di un secondo su Laverty, Checa e Haga. L'irlandese della Yamaha sta cercando di ricucire lo strappo

 

GIRO 2. Caduto Fabrizio alla Variante Alta. Il romano ha perso l'anterioe della sua Suzuki. Rea sempre più minaccioso su Checa. Sykes ha un vantaggio di 399 millesimi sullo spagnolo. Melandri è sesto dietro Laverty e Haga. Settimo Haslam davanti a Guintoli, Badovini e Smrz

 

GIRO 1 Sykes primo. Lungo di Camier alla Variante Bassa. Ora è ultimo. Buona la gara di Fabrizio, che ha scavalcato Melandri ed ora è settimo. Nono Badovini

 

12.02 Sykes, Checa, Rea, Laverty, Haga, Camier, Haslam, Melandri, Guintoli e Fabrizio. Checa ha fatto impennare troppo la sua Ducati. Rea è riuscito ad infilarsi, ma ha sbagliato l'ingresso alla Tamburello, favoendo il recupero di Sykes. Molto aggressivo Melandri.

 

12.01 Semaforo verde!!!

 

12 Da completare 21 giri

 

11.59I piloti si stanno per schierare sulla griglia di partenza

 

11.58 Partito il giro di ricognizione

 

11.56 Si accendono i motori

 

11.54 Grande assente Max Biaggi, che non ha recuperato dalla frattura al metatarso del piede sinistro. Il "Corsaro" dell'Aprilia ha rinunciato giovedì a correre dopo il responso del dottor Claudio Costa

 

11.52 Melandri scatterà solo dalla nona posizione. Meglio di lui hanno fatto il compagno di squadra Eugene Laverty, Leon Haslam (Bmw), Ayrton Badovini (Bmw) e Sylvain Guintoli (Ducati Liberty). Così gli altri italiani: 13esimo Michel Fabrizio (Suzuki), 14esimo Federico Sandi (Ducati Althea), 16esimo Alex Polita (Ducati Barni), 19esimo Matteo Baiocco (Ducati Barni), 21esimo Roberto Rolfo (Kawasaki)

 

11.51 Grande pubblico all'autodromo. Ciliegina sulla torta la presenza di numerose appassionate di Superbike

 

11.50 Per Checa è una stagione straordinaria: undici vittorie e 16 podi in 20 gare! Oggi può conquistare a 38 anni il primo titolo mondiale della sua carriera.

 

11.49 Checa scatterà dunque dalla Superpole davanti a Rea, Noriyuki Haga (Aprilia Pata) e Tom Sykes (Kawasaki)

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

11.48 Dalla sala stampa per l'autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola un cordiale saluto da Giovanni Petrillo e Francesco Donati per la diretta di Gara 1 del Gran Premio di Imola

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -