Superbike a Misano, acuto di Torres. Biaggi 4°, Rea passo mostruoso

Rea ha completato 25 giri, con un passo gara stupefacente: nel primo run, dopo due giri di riscaldamento, il nord irlandese ha capitalizzato quattro passaggi tra il 35"4 e il 35"8

FOTO DI MARZIO BONDI

E' dell'Aprilia dello spagnolo Jordi Torres il miglior tempo nell'ultimo turno di prove ufficiali del Gran Premio della Riviera di Rimini, ottavo round del mondiale Superbike. Il numero 81 ha fermato il cronometro sul tempo di 1'34"984, unico a scendere sotto il limite dell'1"35", rifilando ben 127 millesimi alla Kawasaki del leader del campionato Jonathan Rea. Il leader del campionato ha completato 25 giri, con un passo gara stupefacente: nel primo run, dopo due giri di riscaldamento, il nord irlandese ha capitalizzato quattro passaggi tra il 35"4 e il 35"8.

Nella seconda uscita, con gomma usurata, la Kawasaki numero 66 ha girato come un orologio svizzero, alzando lievemente il ritmo, ma sempre tra il 36"2 e il 36"5. Terzo Leon Haslam, a 372 millesimi dal compagno di squadra. Il britannico ha preceduto di appena 24 millesimi la guest star del weekend riminese, Max Biaggi, che non è riuscito a migliorare la prestazione realizzata nel turno pomeridiano del venerdì, ha totalizzato 18 passaggi, con quattro uscite sul passo di Rea.

Sono ben undici i piloti racchiusi in meno di un secondo: Alex Lowes (Suzuki), quinto, ha preceduto le tre Ducati ufficiali del team Aruba, con Chaz Davies (passo gara peggiorato rispetto al venerdì) davanti a Michele Pirro (subentrato all'infortunato Luca Scassa) e Davide Giugliano. Seguono la Ducati Althea di Matteo Baiocco, la Honda di Sylvain Guintoli e la Kawasaki di Tom Sykes, a 751 millesimi. Il britannico non è riuscito a migliorare la performance del venerdì. Alle 15 la battaglia per la Superpole.

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -