Superbike, la delusione di Davies: "Avevamo potenziale". Per Giugliano un podio per 'Piro'

Misano amara per il gallese della Ducati, il quale non è riuscito a capitalizzare al meglio il potenziale della sua Panigale R, contrariamente di quanto aveva fatto a Imola, dove aveva messo a segno un meritato uno-due

Con la doppietta di Jonathan Rea e la caduta in Gara 2 che l'ha costretto al ritiro, si riducono le chance mondiali di Chaz Davies. Misano amara per il gallese della Ducati, il quale non è riuscito a capitalizzare al meglio il potenziale della sua Panigale R, contrariamente di quanto aveva fatto a Imola, dove aveva messo a segno un meritato uno-due. "Nel fine settimana bbiamo sempre avuto un buon passo ma non abbiamo raccolto i frutti del nostro potenziale su questo tracciato", ha commentato Davies.

"La vittoria sabato era alla nostra portata e in Gara 2 eravamo pronti a rimontare ma da meno lontano", ha aggiunto. Dopo due giri una scivolata l'ha tolto fuori dai giochi: "E' una caduta che non mi spiego, non mi sentivo al limite ed avevamo la solita velocità di percorrenza ed angolo di piega". Davies è tornato dolorante ai box al polso destro, ma, garantisce, a Laguna Seca sarò al 100%.

Terzo posto e dedica a Max Pirovano per Max Giugliano: "Speravo che le due Kawasaki potessero avere un calo di ritmo, ma così non è stato - ha dichiarato il pilota di Marino -. Ho studiato attentamente i tempi di Gara 1 di Rea e Tom Sykes ed ero pronto per attaccare nel finale. Mi ero risparmiato nella prima parte, ma nella seconda sia Rea che Sykes non hanno avuto quel decadimento prestazionale che mi sarei aspettato. Comunque era importante riscattarci dopo la debacle di sabato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'inviato, Giovanni Petrillo
 
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -