Superbike, la sfortuna perseguita Scassa: brutto highside e frattura della clavicola

Al suo posto ci sarà Michele Pirro, collaudatore Ducati MotoGP e attuale leader del Campionato Civ Superbike sulla Panigale R del Team Barni Racing

La sfortuna continua a perseguitare Luca Scassa. Il trentunenne aretino, rientrato a Misano come wild card nel mondiale Superbike dopo un grave infortunio (frattura del femore destro in una caduta durante un giorno di test al Mugello nel maggio dello scorso anno), è incappato in un incidente nel turno pomeridiano, che gli ha procurato una frattura alla clavicola destra. Al suo posto ci sarà Michele Pirro, collaudatore Ducati MotoGP e attuale leader del Campionato Civ Superbike sulla Panigale R del Team Barni Racing.

“Mi dispiace molto perché stava andando bene - afferma Scassa -. Abbiamo provato, ad inizio sessione, a fare una modifica che non ha funzionato, ma poi abbiamo cambiato direzione e le cose stavano andando decisamente meglio e sono riuscito a girare più forte. Usavo Chaz (Davies, ndr) un po’ come riferimento e si vedeva che stavamo andando gradualmente nella direzione giusta. Purtroppo ho fatto un highside e mi sono fratturato la clavicola destra. I dottori dicono che devo stare fermo per almeno tre settimane. In più giovedì si è evidenziato anche un problema al menisco, quindi adesso mi conviene fare una pausa per curarmi per bene".

Dall'inviato, Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -