Superbike, Nurburgring. Un podio per la Yamaha con Crutchlow

Superbike, Nurburgring. Un podio per la Yamaha con Crutchlow

Superbike, Nurburgring. Un podio per la Yamaha con Crutchlow

NURBURGRING - Un terzo e un quarto posto sono i migliori piazzamenti ottenuti al Nurburgring dal team Yamaha Sterilgarda grazie a Cal Crutchlow. Scattato dalla terza fila dello schieramento di partenza, l'inglese nel primo via è stato rallentato, insieme al compagno James Toseland, dalla caduta di Haslam e Corser che ha richiesto la sospensione della gara.

 

Al nuovo start, Crutchlow, si è subito instaurato in quarta piazza e alla fine è riuscito a conquistare il terzo gradino del podio. "La prima gara è andata bene e sono felice di avere ottenuto il terzo posto - ha affermato l'inglese -. Durante il weekend abbiamo provato diversi set up e il risultato ha premiato il lavoro svolto".

 

In Gara 2, dopo un bel duello con Haslam si è dovuto accontentare del quarto posto proprio alle spalle del rivale che lo ha preceduto di quattro decimi. "Nella seconda gara ho provato a replicare il risultato, ma non ci sono riuscito e per questo sono dispiaciuto perché se avessi avuto una gomma posteriore migliore avrei lottato fino alla fine per il podio - ha aggiunto -. Ho guadagnato punti su Checa e a Imola spero di continuare la rimonta verso il quarto posto in campionato."

 

James Toseland, partito dalla seconda fila per la penalità inflittagli in Superpole, nella prima gara è scivolato mentre era nel gruppo di testa, mentre nella seconda sfida della giornata ha sofferto problemi di grip che lo hanno relegato in ottava posizione. "Quando gara1 è ripartita sono stato protagonista di una buona partenza e infatti ero tranquillo dietro a Sykes quando ho perso l'anteriore e sono caduto - ha esordito -. Nella seconda gara invece ho avuto problemi di grip e in alcune staccate lottavo con la poca potenza del freno e non sono riuscito ad andare oltre l'ottavo posto. Peccato essere partito dalla seconda fila, per la penalizzazione inflittami sabato, perché scattare dietro in questa pista è difficile rimontare. Ora non resta che pensare a Imola e dare il 100% per fare una bella gara."

"Cal ha dimostrato di essere costantemente nei primi cinque e di accontentarsi quando neccessario per portare a casa punti importanti - ha affermato il team manager Massimo Meregalli -. James, invece ha avuto un weekend difficile. Penso che la caduta di gara1 abbia influito sul rendimento della seconda ed è un peccato perché dopo il risultato di sabato ci aspettavamo un risultato differente. La prossima gara sarà Imola e dopo i test di luglio, dove eravamo stati costantemente veloci, siamo fiduciosi."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -