Superbike, Phillip Island day 2. Biaggi: ''Accidenti, 13 millesimi...''

Superbike, Phillip Island day 2. Biaggi: ''Accidenti, 13 millesimi...''

Superbike, Phillip Island day 2. Biaggi: ''Accidenti, 13 millesimi...''

PHILLIP ISLAND - Ad 13 millesimi dalla prima Superpole stagionale. Max Biaggi scatterà dalla seconda posizione nel Gran Premio d'Australia, round d'apertura del mondiale 2011 di Superbike. Il pilota dell'Aprilia si è detto decisivamente soddisfatto del risultato, poiché maturato in una pista tradizionalmente ostile alla RSV4 1000. "E' merito del gran lavoro di squadra che abbiamo fatto venendo a provare qui nei test invernali", ha evidenziato il campione del mondo.

 

I collaudi pre-campionato, ha osservato il ‘Corsaro', "ci hanno permesso di capire meglio i nostri problemi, così abbiamo lavorato tanto sui dettagli, piccoli aggiustamenti che possono fare la differenza". Biaggi ha anche esaltato la squadra: "I tecnici sono stati bravissimi, non siamo i più veloci ma certo che, anche per le gare, siamo competitivi". Sfiorata la Superpole ("accidenti, 13 millesimi sono proprio niente"), il romano è già proiettato sulle gare.

 

"Saranno importanti le condizioni meteo, la temperatura e le gomme che sceglieremo di conseguenza. Poi, come sempre, siamo pronti a dare il massimo", ha concluso Biaggi. Decisamente sfortunato il compagno di squadra Leon Camier, che partirà dalla 17esima posizione poiché debilitato dalle precarie condizioni fisiche. "E' frustrante non riuscire a guidare, proprio alla prima gara", ha evidenziato l'inglese.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Semplicemente la tosse e la stanchezza generale mi impediscono di concentrarmi e di capire quello che sto facendo - ha aggiunto il portacolori dell'Aprilia tricolori -. Al momento la febbre non è il problema maggiore, mi sento però molto affaticato e già camminando non riesco a respirare correttamente, figuriamoci dopo tre o quattro giri. A questo punto spero solo di stare meglio, purtroppo domani partirò molto indietro e sarà veramente difficile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -