Superbike, Phillip Island: Superpole a Haslam. Bene Fabrizio, male Biaggi

Superbike, Phillip Island: Superpole a Haslam. Bene Fabrizio, male Biaggi

Superbike, Phillip Island: Superpole a Haslam. Bene Fabrizio, male Biaggi

PHILLIP ISLAND - E' di Leon Haslam la prima Superpole del mondiale 2010 di Superbike. L'inglese della Suzuki ha confermato le aspettative della vigilia, dimostrandosi velocissimo sul circuito di Phillip Island. Dopo aver dominato le prime due manche, in quella decisiva ha piazzato il decisivo 1'31''229: per Haslam, alla sua 30esima gara, si tratta della prima partenza dal palo. Al suo fianco troverà la Ducati Xerox di Michel Fabrizio, staccato di soli 16 millesimi.

 

Dopo i guai dei giorni scorsi è riuscito a risalire Cal Crutchlow (Yamaha Sterilgarda), che scatterà dalla terza posizione davanti alla Ducati del team Althea di Carlos Checa. La seconda fila sarà aperta dalla seconda delle Suzuki, quella del francese Sylvain Guintoli, precedendo la Ducati clienti del ceco Jakub Smrz, la Honda Ten Kate di Jonathan Rea e la Yamaha Sterilgarda di un acciaccato James Toseland, dolorante ad un polso dopo il volo di venerdì.

 

In ombra Noriyuki Haga (Ducati Xerox) e Max Biaggi (Aprilia), rispettivamente al decimo ed undicesimo posto, preceduti da uno straordinario Lorenzo Lanzi (Ducati DFX Corse). Il giapponese è stato condizionato dal cambio del motore all'ultimo momento, mentre il ‘Corsaro' continua a soffrire le irregolarità dell'asfalto. "Non ci siamo, in gara sarà durissima", ha dichiarato il romano. Indietro le Bmw, con Troy Corser e Rubens Xaus rispettivamente al 13esimo e 15esimo posto.

 

A tener alto l'onore delle Kawasaki, invece, è stato l'ex Yamaha Tom Sykes, con il dodicesimo tempo, mentre il compagno di squadra, l'ex MotoGp Chris Vermeluen, non è riuscito a far meglio del 14esimo crono. Sedicesima la seconda delle Aprilia, quella dell'inglese Leon Camier, scivolato nella seconda manche, che ha piazzato la sua RSV-1000 davanti alla Honda Ten Kate di un sotto tono Max Neukirchner e alla Ducati Althea di un stoico Shane Byrne, acciaccato per il volo nelle qualifiche. Gara 1 scatterà alle due di notte in Italia, mentre gara 2 prenderà il via alle 5,30.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -