Superbike, sabato mattina difficile per Biaggi

Superbike, sabato mattina difficile per Biaggi

Superbike, sabato mattina difficile per Biaggi

DONINGTON PARK - Rigurgito di inverno a Donington Park, sede del secondo round del mondiale Superbike. Il freddo ha messo a dura prova i piloti delle derivate di serie, che hanno avuto a che fare con gomme che faticavano a raggiungere la temperatura ideale. Ecco spiegati gli errori di Max Biaggi, protagonista di due uscite di pista, e le scivolate Jakub Smrz e Sylvain Guintali, entrambi in sella alla Ducati del team Effenbert Liberty Racing.

 

Biaggi ha conservato la pole position provvisoria ottenuta venerdì con il tempo di 1'28''794, 47 millesimi più veloce di un Marco Melandri sempre più a suo agio con la Yamaha. Terzo il dominatore di Phillip Island Carlos Checa (Ducati Althea) davanti alla seconda delle Yamaha, quella di Eugene Laverty. Smrz apre la virtuale seconda fila davanti a Jonathan Rea, molto veloce con la sua Honda Castrol, e alle Bmw di Leon Haslam e Troy Corser.

 

Completanola top ten la Kawasaki di Tom Sykes e la Ducati del team Supersonic di Maxime Berger. Si sono qualifica per la Superpole anche Leon Camier, undicesimo con l'altra Aprilia tricolore, Ruben Xaus (Castrol Honda), Joan Lascorz (Kawasaki), Noriyuki Haga (Pata Aprilia Racing), Michel Fabrizio (Suzuki Alstare) ed Guintoli. Solo 17esimo Ayrton Badovini (Bmw) davanti alle Kawasaki Pedercini di Roberto Rolfo e Mark Aitchison e alla Kawasaki ufficiale del rientrante Chris Vermeulen.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -