Superbike, storica Superpole di Biaggi a Monza: ''Grande soddisfazione''

Superbike, storica Superpole di Biaggi a Monza: ''Grande soddisfazione''

Superbike, storica Superpole di Biaggi a Monza: ''Grande soddisfazione''

MONZA - Sabato 8 maggio diventa una data storica per l'Aprilia. Nel tempio della velocità di Monza Max Biaggi ha conquistato una straordinaria Superpole, la prima della sua carriera nel mondiale Superbike. Il ‘Corsaro' ha sfruttato al massimo il suo bolide, capace di scheggiare a 330,2 chilometri orari. Un record per le moto derivate dalla serie nel tracciato brianzolo.

 

Biaggi è stato autore di un giro perfetto, soprattutto nel terzo settore, che gli ha permesso di staccare un ottimo 1'41''121', alla media di 203,653, vicinissima al primato di 203,955 realizzata da Pierfrancesco Chili nel Gran Premio di Germania nel leggendario circuito di Hockenheim. Il pilota di casa Noale ha staccato di soli 33 millesimi la Yamaha Sterilgarda di Cal Crutchlow.

 

"E' un grande sabato per tutto il team e per me - ha affermato il pilota romano -. Ci porta la nostra prima pole, che ahimè non dà punti ma ci regala una grandissima soddisfazione". Per Biaggi si tratta di "un risultato che testimonia della bontà del nostro lavoro" e a tutta la squadra "che lavora sodo e con grande competenza per aiutarmi a limare centesimo su centesimo".

 

L'ex campione del mondo della 250cc ha osservato come la pista sia migliorata durante le sessioni: "eravamo più aggressivi del solito con la gomma da qualifica, così abbiamo raccolto i frutti del gran lavoro fatto". Alle 12 Gara 1, alle 15.30 la successiva manche: "Non dobbiamo mollare, c'è ancora un turno di prove e lo sfrutteremo per capire meglio il setting da scegliere per le gare".

 

"Sarà una gara durissima perché siamo tutti vicini.  Non possiamo dimenticare che per noi è solo la seconda volta su questa pista mentre i nostri avversari hanno una grande conoscenza di Monza, data da anni di gare e di test - ha proseguito -. Abbiamo un bel pacchetto ma i nostri migliori avversari sono tutti lì, vicinissimi e così sappiamo già che domenica i sarà difficilissima, come sempre in Superbike. Intanto sono davanti e adesso vediamo come va", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -