Superbike, svelata la nuova Aprilia. Biaggi sogna il titolo

Superbike, svelata la nuova Aprilia. Biaggi sogna il titolo

Superbike, svelata la nuova Aprilia. Biaggi sogna il titolo

ROMA - L'Aprilia punta in alto: nel 2010 l'obiettivo della casa di Noale è far suo il mondiale Superbike. Il team che prenderà parte al combattutissimo campionato delle derivate di serie, che scatterà il prossimo 28 febbraio a Phillip Island, punta tutto sull'esperienza di Max Biaggi. "Abbiamo fatto un gran lavoro sullo sviluppo della moto, anche se i test per colpa delle condizioni meteo non ci hanno consentito di provare le novità a disposizione", ha detto il romano.

 

"Nella stagione 2009 Aprilia ha svolto un lavoro fantastico, da un punto di vista tecnico abbiamo fatto passi da gigante, merito di tutta la squadra e del lavoro che ha fatto progredire la debuttante RSV4 gara dopo gara - ha aggiunto il ‘Corsaro' -. Il trionfo di Brno è stato soltanto il momento più esaltante di una crescita continua".

 

"Certo siamo stati la grande sorpresa del mondiale 2009 e sono veramente contento dei risultati; nessuno ci avrebbe mai pronosticati così competitivi all'esordio, nessuno si sarebbe mai atteso un quarto posto finale - ha continuato -. Eppure mi sento di dire che le soddisfazioni più grandi devono ancora arrivare, non abbiamo ancora ottenuto il massimo, per me il massimo è solo la vittoria. Ora affrontiamo la stagione con maggiori conoscenze, con più esperienza sui vari circuiti e con la consapevolezza del nostro valore".

 

Al suo fianco Biaggi troverà il giovane Leon Camier: "Far parte di questo team, entrare a far parte del progetto RSV4, è per me una opportunità incredibile. ll campionato sarà molto duro e il livello di competitività altissimo, ci sono piloti eccezionali e di grande esperienza". "La prima impressione che ho ricavato dalla RSV4 è stata fenomenale - ha aggiunto -. un potenziale enorme, una moto velocissima. Ora, prima di tutto, devo fare molta esperienza per poter sfruttare questo potenziale che Aprilia mette a disposizione del pilota".

 

Per Camier "sarà una grandissima sfida imparare a sviluppare la moto e farla crescere. Tutti vogliono vincere e tutti partono per vincere, ma il mio primo obiettivo sarà capire la moto e migliorare costantemente le mie performance. Credo che abbiamo già preso la direzione giusta nello sviluppo, ora l'obiettivo è proseguire in questa direzione e crescere insieme alla moto", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -