Superbike, test a Imola. Il primo acuto è di Fabrizio, quarto Biaggi

Superbike, test a Imola. Il primo acuto è di Fabrizio, quarto Biaggi

Superbike, test a Imola. Il primo acuto è di Fabrizio, quarto Biaggi

IMOLA - Inizia nel segno di Michel Fabrizio la due giorni di test Superbike all'autodromo ‘Enzo e Dino Ferrari' di Imola. Nel turno del mattino (dalle 9 alle 13) il pilota della Ducati Xerox ha completato 43 giri, il migliore dei quali in 1'48''670, unico ad infrangere il muro dell'1'49''. Secondo tempo per la Suzuki del team Alstare dell'inglese Leon Haslam (45 giri, 1'49''048), che ha preceduto di 317 millesimi la Yamaha del team Sterilgarda di Cal Crutchlow (33 giri).

 

>LE IMMAGINI DEI TEST A IMOLA, foto di Massimo Argnani

 

Solo 28 giri per Max Biaggi: il ‘Corsaro' dell'Aprilia ha ottenuto il quarto tempo con un incoraggiante 1'49''412. Per il romano ha parlato l'addetto stampa del team della Casa di Noale: "Sono test esclusivamente per capire il nuovo tipo di gomma che ha portato la Pirelli in vista della prossima stagione. Sono le stesse testate alcune settimane fa a Misano da Troy Bayliss, da Alex Hoffman e dal collaudatore Bmw Steve Martin.  Abbiamo avuto dei responsi abbastanza positivi.  Questa due giorni servirà per capire se quella che stiamo provando sarà la gomma del futuro".

 

Il romano sembra soddisfatto delle condizioni della pista, già ‘gommata' grazie al  campionato monomarca Ducati Desmo Challenge che si è disputato nel weekend scorso: "Non è male, si vede anche dal tempo degli altri". Tra due settimane si corre a Brno, pista amata da Biaggi. Ma nei box Aprilia non ci sono particolari novità: "La priorità di questi test sono le gomme - ha ribadito l'addetto stampa -. E' normale che guardiamo a qualcosa che abbiamo voglia di verificare, però le vere verifiche si fanno conle gomme che si usano durante il campionato perché altrimenti possiamo avere indicazioni sbagliata. Ma girare fa sempre bene".

 

Quinto tempo per la Ducati Althea di Shane Byrne (Ducati Althea Racing) a 941 millesimi da Fabrizio, davanti alla Bmw di Troy Corser (37 giri, 1'49''630) e alla Honda del team Ten Kate di Jonathan Rea (1'49''735). Ottavo rilievo cronometrico per l'altra Ducati Althea, quella dello spagnolo Carlos Checa (1'49''787), che ha preceduto la seconda delle Bmw, quella di Ruben Xaus, e la Suzuki del team Alstare di Sylvain Guintoli. Solo 12esimo Noriyuki Haga (40 giri) a 1''747 da Fabrizio.

 

Indietro anche il compagno di squadra di Biaggi, Leon Camier (1'50''555) davanti alla Yamaha del team Sterilgarda di James Toseland per soli 24 millesimi. Le prove si sono disputate sotto un caldo torrido, con la temperatura dell'aria di 30°C e quella dell'asfalto di 50°C. Si tornerà in pista alle 14.30.

 

Dall'inviato, Giovanni Petrillo


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -