Superbike, test Misano day 2. Crutchlow davanti a Toseland. Quinto Biaggi

Superbike, test Misano day 2. Crutchlow davanti a Toseland. Quinto Biaggi

Superbike, test Misano day 2. Crutchlow davanti a Toseland. Quinto Biaggi

MISANO ADRIATICO - Chiusi i test Superbike a Misano Adriatico in vista dell'ottavo round del mondiale Superbike in programma il 27 giugno. Il maltempo ha lasciato già nella mattinata il ‘Misano World Circuit' permettendo ai team di concentrarsi sulla messa a punto delle moto e nell'analisi della resa dei pneumatici. La migliore prestazione (tempi ufficiosi) è stata realizzata dalla Yamaha Sterilgarda di Cal Crutchlow, specialista delle Superpole.

 

L'inglese ha girato in 1'36''2, lontano dall'1'35''4 realizzato lunedì dalla Ducati Xerox 1198 ‘evo' di Troy Bayliss con gomme da qualifica, precedendo di un decimo il compagno di squadra James Toseland. "Nonostante il caldo e l'umido ci abbiano rallentato in questi due giorni di test, abbiamo svolto un buon lavoro di messa a punto - ha affermato Crutchlow -. Inoltre sono riuscito a segnare un il mio miglior tempo con le gomme usate. Questo mi fa ben sperare per il weekend di gara della settimana prossima e non vedo l'ora sia venerdì per iniziare."

 

Soddisfatto anche Toseland. ""Abbiamo provato molte soluzioni a livello di elettronica e tutto sommato è stato un buon test per la Yamaha - ha affermato il bi-campione del mondo -. Sono stato parecchio in moto lavorando sulla lunga distanza in modo da non avere più problemi nella seconda parte di gara ed essere così costante dall'inizio alla fine. Tutto il team ha lavorato e sta lavorando molto bene per cercare di raggiungere l'Aprilia."

 

Già, l'Aprilia. Max Biaggi non ha badato alla prestazione, non andando oltre l'1'36''5, più lento di un decimo rispetto alla prestazione fatta registrare dal ‘Corsaro' stesso martedì. Il romano ha lavorato in particolar sul passo sulla lunga distanza, utilizzando sempre gomme da gara per comprenderne il funzionamento in funzione della temperature.

 

Biaggi è stato accreditato del virtuale quinto tempo, preceduto dalla Bmw di Troy Corser (1'36''4) e dalla Suzuki di Leon Haslam. Chiudono la Suzuki di Sylvain Guintoli (1'36''6), la Bmw di Ruben Xaus (1'37''1) e l'Aprilia di Leon Camier (1'37''1).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -