Supersport, Craig Jones non c'è l'ha fatta

Supersport, Craig Jones non c'è l'ha fatta

Supersport, Craig Jones non c'è l'ha fatta

Craig Jones non c'è l'ha fatta. Il cuore del pilota della Honda, vittima domenica sulla Brands Hatch di un terribile incidente nel corso della gara valevole per la categoria Supersport, è cessato di battere lunedì notte in un letto del Royal Hospital di Londra, dove si trovava ricoverato in condizioni critiche.

 

LA CADUTA - L'inglese si trovava al secondo posto quando è incappato in una tremenda caduta alla Clark Curve, il velocissimo curvone che immette sul rettilineo conclusivo. Jones è stato prima travolto dalla propria moto, una Honda CBR 600 RR, e poi dalla ruota anteriore e dalla pedana della moto dell'australiano Andrew Pitt, in quel momento nella scia dello sfortunatissimo pilota, che non ha potuto fare nulla per evitare l'incidente.

 

LESIONE CEREBRALE - Jones ha immediatamente perso conoscenza. Il corpo esamine dell'inglese è stato immediatamente soccorso dai sanitari che hanno provveduto a rianimarlo. Dopo esser stato portato al centro medico della pista, è stato trasportato in elicottero al Royal Hospital di Londra. Qui è entrato in coma per una seria lesione cerebrale. Inutile il tentativo dei di rianimarlo più volte.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CHI ERA JONES - Jones nacque il 16 gennaio del 1985 a Crewe, in Gran Bretagna. Nel 1999 il debutto da professionista. Nel 2007 ha chiuso il Mondiale Supersport al quinto posto. Nella gara di Brands Hatch, malgrado l'infortunio, è stato classificato secondo alle spalle di Jonathan Rea.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -