Terremoto in Superbike, si ritira la Yamaha. Melandri sotto shock

Terremoto in Superbike, si ritira la Yamaha. Melandri sotto shock

Terremoto in Superbike, si ritira la Yamaha. Melandri sotto shock

Terremoto in Superbike. La Yamaha ha annunciato a sorpresa il ritiro dal campionato delle derivate di serie. Sotto shock Marco Melandri, reduce dai due podi di Silverstone, che in questi giorni era pronto ad annunciare il rinnovo per il 2012 con casa dei Tre Diapason. Il pilota di Ravenna, in un'intervista rilasciata a "La Gazzetta dello Sport" si è detto "emotivamente distrutto". "Troverò un'altra moto, ma finalmente mi sentivo a casa", ha aggiunto.

 

Yamaha Motor Europe ha spiegato in una nota che la scelta è stata dettata dalla volontà rivedere i programmi marketing e sportivi del Vecchio Continente, affidandosi per il prossimo futuro soltanto a squadre "clienti". La scelta di annunciare il ritiro dal Mondiale Superbike è stata voluta per consentire a tutti i membri della squadra di valutare le alternative per la stagione 2012. Il manager di Melandri, Alberto Vergani, ha spiegato è già partita la caccia al pilota romagnolo.

 

Tra gli interessati la Bmw e anche l'Aprilia, che potrebbe appiedare Noriyuki Haga, protagonista di un campionato al di sotto delle aspettative. Ma Vergani non esclude nemmeno un ritorno di Macho in MotoGp, lasciata a fine 2010 per ritrovare emozioni e competitività nei suoi mezzi. Melandri attualmente è terzo in campionato con 272 punti, alle spalle del dominatore Carlos Checa (343) e Max Biaggi (281), ed è salito per tre volte sul gradino più alto del podio (Donington, Aragon e Brno).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -