Terremoto Renault, ''Briatore si sente moralmente colpevole''

Terremoto Renault, ''Briatore si sente moralmente colpevole''

Terremoto Renault, ''Briatore si sente moralmente colpevole''

LONDRA - "L'abbandono di Briatore, che si sente moralmente responsabile dell'accaduto, è un duro colpo". Così Patrick Pelata, direttore della Renault, commenta la decisione del team Manager di lasciare la guida della scuderia transalpina con la quale ha vinto Mondiali Piloti e Costruttori con Michael Schumacher prima e con Fernando Alonso poi.

 

La decisione di Briatore è stata presa in seguito al presunto falso incidente innescato da Nelsinho Piquet in occasione del Gran Premio di Singapore del 2008 per permettere la vittoria di Alonso. "La scuderia ha ritenuto che sia stato commesso un errore e ogni errore richiama una sanzione - ha spiegato Pelata -, Piquet se n'era già andato e adesso se n'è andato anche Pat Symonds (il capo ingegnere del team francese, ndr)".

E' intanto è caccia al sostituto di Briatore. Secondo il quotidiano francese L'Equipe, il "professore" Alain Prost è uno dei candidati ad occupare il posto di team principal. Il quattro campione del mondo di F1, inoltre, sarebbe in corsa anche per sostituire Symonds. Prost ha commentato le indiscrezioni "come semplici voci, ne sarei onorato, ma nessun dirigente della Renault mi ha contattato". Si fanno comunque anche altri nomi, a cominciare da quello di Frederic Vasseur, per continuare con Craig Pollock e David Richards.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -