Test a Valencia, Alonso sbalordisce: ''E' solo l'inizio''

Test a Valencia, Alonso sbalordisce: ''E' solo l'inizio''

Test a Valencia, Alonso sbalordisce: ''E' solo l'inizio''

VALENCIA - Straordinario debutto per Fernando Alonso al volante della Ferrari F10. Lo spagnolo è stato il più veloce nella terza ed ultima giornata di test sul circuito ‘Ricardo Tormo' di Valencia, ma frena gli entusiasmi: "E' ancora presto per giudicare le prestazioni della vettura". "La priorità - ha aggiunto - è quella di essere completamente a mio agio. Ci sono ancora dettagli da sistemare: il sedile, i pedali, il volante, il casco. E' tutto nuovo".

 

"Devo adattarmi a molte cose, anche ai nuovi freni Brembo", ha chiosato lo spagnolo. Alonso ha anche ringraziato Felipe Massa per l'aiuto nella messa a punto della vettura: "Ha fatto un buon lavoro nei due giorni precedenti e io mi sono avvantaggiato dalle informazioni da lui raccolte", ha evidenziato. Tuttavia, ha aggiunto, "ci sono ancora molte cose da regolare". Alonso ha sbalordito per la facilità per aver girato con costanza su tempi competitivi a Valencia.

 

La migliore prestazione è stata di 1'11''470: "Non so se siano legati ai diversi carichi di benzina o se siano arrivati perché siamo realmente competitivi - ha spiegato il due volte campione del mondo -. La prima impressione è sempre buona. Ma è stata positiva anche l'anno scorso, e invece non ho fatto molte Q3 nell'arco della stagione con la Renault. Per questo resto molto, molto cauto".

 

Lo spagnolo ha poi esternato le sue emozioni: "Si provano sensazioni incredibili in questa squadra  - ha ammesso -. Si avverte la passione di ognuno, è bello parlare in italiano con i meccanici. C'è un umorismo molto simile alla Spagna e mi sono trovato subito bene". Alla McLaren-Mercedes, nel 2007, le cose erano diverse: "Era tutto un po' più freddo. Ma c'era comunque molta professionalità. Qui alla Ferrari, c'è qualcosa in più che rende tutto molto speciale".

 

Alonso è rimasto colpito dall'entusiasmo dei tifosi, oltre 33mila mercoledì a Valencia: "Sapevo che erano previsti tanti spettatori ma una cosa sono i pronostici un'altra la realtà. Siamo nel mezzo della settimana ed è incredibile aver visto tante persone in tribuna. Per me questo è un giorno speciale: non soltanto ho fatto finalmente il debutto sulla Rossa ma è anche il compleanno di mio padre, che era qui con me. Mi sono gustato tutti i 127 giri, dal primo all'ultimo."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -