Test al Montmelò, day 4. Schumacher in grande spolvero. Segue Alonso

Test al Montmelò, day 4. Schumacher in grande spolvero. Segue Alonso

Test al Montmelò, day 4. Schumacher in grande spolvero. Segue Alonso

MONTMELO' - Michael Schumacher in grande spolvero nella quarta giornata di test F1 sul tracciato spagnolo di Montmelò. Il portacolori della Mercedes Gp ha fissato il nuovo primato provvisorio di questa ultima tornata di collaudi invernali prima del via del campionato a Melbourne in 1'21''249, rifilando 365 millesimi allo stakanovista Fernando Alonso. Il ferrarista nel pomeriggio ha simulato un gran premio, completando ben 141 tornate.

 

La sorpresa della giornata è senza alcun dubbio la Mercedes Gp, che ha portato al debutto novità agli scarichi, al fondo, all'ala anteriore e ai deviatori di flusso. Schumacher ha percorso 67 giri prima di cedere il volante al compagno di squadra Nico Rosberg. Il tedeschino è arrivato a 539 millesimi dal limite stabilito dal sette volte campione del mondo. Giornata intensa in casa Ferrari, dove si è preferito anticipare la simulazione gara in attesa della pioggia prevista per sabato.

 

Alonso per la prima volta ha girato al volante della 150° Italia con gli scarichi stile Red Bull annegati nel fondo, sfoghi d'aria dei radiatori di forma ogivale ed un sostegno dell'ala anteriore più largo. Venerdì senza acuti in casa Red Bull, con Sebastian Vettel che ha percorso solo 63 giri, il più rapido dei quali in 1'22''933 che gli è valso il settimo tempo.

 

Quinto rilievo cronometrico per la Lotus Renault di Nick Heidfeld, con il tedesco a lungo ai box per problemi alla sua R31. Il sostituto di Robert Kubica ha preceduto un consistente Rubens Barrichello, quinto con la sua Williams a 989 da Schumacher ma particolarmente efficiente sulla lunga distanza. Il brasiliano si è messo alle spalle la Sauber del giapponese Kamui Kobayashi e la Toro Rosso di Jaime Alguersuari. Bene Heikki Kovalainen con la Lotus, autore di 138 giri.

 

Solo tredicesima la McLaren Mercedes di Jenson Button, preceduto dalle Force India di Paul Di Resta e Adrian Sutil e dalla Williams di Pastor Maldonado. L'inglese ha però girato con il pieno di carburante. Chiude la Virgin di Jerome D'Ambrosio. Venerdì sono stati tolti i veli alla nuova HRT, affidata a Tonio Liuzzi e Narain Karthikeyan. Il team ha costruito in proprio la monoposto con una squadra di ingegneri coordinati da Geoff Willis.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -