Todt nuovo leader della Fia: ''Nessun problema con Montezemolo''

Todt nuovo leader della Fia: ''Nessun problema con Montezemolo''

PARIGI - Missione compiuta. Jean Todt è il nuovo presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile. L'ex dirigente della Ferrari ha battuto con 135 voti l'altro candidato, il finlandese Ari Vatanen, che ha raccolto 49 preferenze. Le astensioni e le schede nulle sono state nel complesso 12. Raggiante, Todt ha confessato di avere grandi progetti per Michael Schumacher: "E' stato come un figlio, che ci sarà sempre un posto per lui".

 

Todt ha parlato del rapporto con Luca Cordero di Montezemolo: "Non ho mai avuto problemi con lui, anzi è stato la prima persona che ho sentito dopo essere stato eletto". Il nuovo numero uno della Fia ha parlato dei recenti scandali: "Voglio creare una commissione disciplinare indipendente - ha evidenziato -. Le ultime controversie hanno aperto gli occhi alla gente".

 

DELUSO VATENEN - ''Dubito che Todt sara' capace di aprire una nuova fase alla Fia. Spero di sbagliarmi''. Ari Vatanen non nasconde la sua delusione e la sua amarezza dopo la sconfitta nelle elezioni per la presidenza della Federazione internazionale dell'automobile (Fia). ''Todt ha molte qualità - ha affermato -. Se vuole lasciare la sua impronta sulla Fia, deve varare un'opera di rinnovamento'', ha aggiunto l'ex rallysta che durante la campagna elettorale ha evidenziato la necessità di voltare pagina rispetto alla gestione del presidente uscente Max Mosley. ''Se Todt non si libera della vecchia guardia e di tutte le persone che hanno lavorato con Mosley non avra' successo'', ha concluso Vatanen.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -