Turchia, trionfa Massa. Hamilton secondo davanti a Raikkonen

Turchia, trionfa Massa. Hamilton secondo davanti a Raikkonen

Turchia, trionfa Massa. Hamilton secondo davanti a Raikkonen

ISTANBUL - Felipe Massa si conferma Re di Istanbul. Il brasiliano della Ferrari ha trionfato nel Gran Premio di Turchia, quinta prova del mondiale di F1. Per la Scuderia di Maranello si tratta della quarta vittoria consecutiva su 5 gare disputate nel Mondiale 2008. La domenica rossa, tuttavia, non è stata perfetta per colpa di Lewis Hamilton, giunto secondo davanti a Kimi Raikkonen. Quarto e quinto posto per le Bmw Sauber di Robert Kubica e Nick Heidfeld. Completano la zona punti la Renault di Fernando Alonso, la Red Bull di Mark Webber e la Williams Toyota di Nico Rosberg. Solo decimo Jarno Trulli (Panasonic Toyota), mentre Giancarlo Fisichella è stato costretto al ritiro per un incidente subito dopo il via. Con questo risultato, Raikkonen sale a 35 punti e guida la classifica iridata con 7 lunghezze di vantaggio sui piloti che lo hanno preceduto oggi. Tra i costruttori, la Ferrari domina con 63 punti. La Bmw segue a quota 44, poi la McLaren-Mercedes con 42 punti.

 

Massa: Tris splendido e ora chiedo passaporto turco. ''Adesso chiederò il passaporto turco'' ha scherzato Massa al termine della gara. ''E' stata una gara fantastica - ha proseguito -. E' stupendo essere ancora qui a festeggiare per la terza volta''. ''Quando mi ha superato - ha continuato Massa- sapevo che avrei avuto ancora una chance, sapevo che Lewis avrebbe effettuato una sosta in più di me. Adesso penso al Gp di Monaco, speriamo di far bene anche li'''.

 

Hamilton: Secondo posto va benissimo. ''Il secondo posto va benissimo'' ha commentato Hamilton. ''Sapevamo che sarebbe stata dura tenere il passo delle rosse - ha proseguito il portacolori della McLaren Mercedes -. Mi sarei accontentato di un piazzamento tra i primi 5, ma con le gomme dure sono riuscito ad andare fortissimo e persino a superare Massa. Con gli pneumatici morbidi, invece, abbiamo avuto problemi''. La scelta di effettuare tre soste ha pagato: ''I tecnici della Bridgestone temevano il deterioramento, abbiamo optato per questa strategia per non correre rischi ed evitare gli inconvenienti che abbiamo avuto un anno fa. La sosta in piu' rispetto alle Ferrari ci ha impedito di lottare per la vittoria, ma la giornata e' comunque positiva''.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raikkonen: Weekend difficile e terzo posto è ok. ''Una brutta qualifica e una brutta partenza: non ho perso troppi punti e va bene cosi'''. Kimi Raikkonen vede il bicchiere mezzo pieno dopo il terzo posto ottenuto nel Gp di Turchia. ''Non sono partito bene, ho toccato la monoposto di Kovalainen e ho danneggiato l'ala anteriore. Lui si e' ritrovato con una gomma bucata, sono le corse. Noi non abbiamo cambiato il muso, avremmo perso troppo tempo per sostituirlo. La macchina non era cosi' male, ma certo non e' il massimo correre con l'ala in condizioni non perfette. E' difficile dire quanto avremmo potuto guadagnare se fosse stato tutto a posto. Il weekend -conclude- e' stato complicato dall'inizio, viste anche le qualifiche. Per questo, sono felice del terzo posto''.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -