Udinese, Pozzo ne ha per tutti: "Ma Marino non ha colpe"

Udinese, Pozzo ne ha per tutti: "Ma Marino non ha colpe"

Udinese, Pozzo ne ha per tutti: "Ma Marino non ha colpe"

UDINE - Nelle ultime dieci giornate l'Udinese ha raccolto 3 punti. Frutto di 3 pareggi e ben sette sconfitte. E al termine del girone d'andata ecco che arriva la sfuriata, pronosticabile, del patron Pozzo, presidente della squadra friulana. Che senza mezzi termini fa la lista dei colpevoli: "Quelli che sono andati in Nazionale - dice Pozzo - si sono montati la testa. Quelli che ambiscono a grandi squadre pensano che qui hanno già fatto il loro dovere, e poi ci sono quelli che si alimentano male".

 

Il numero uno dei bianconeri ne ha per tutti, e l'ultima sconfitta rimediata a Cagliari ha fatto traboccare il vaso, già 'pieno' per la verità da diversi mesi. "Non si puo' fare di tutta l'erba un fascio - ha detto Pozzo ai microfoni di TeleFriuli - alcuni si dannano l'anima, altri sono fisicamente sottotono e finisce che così si perde. Allora vuol dire che lavoreremo dalle 9 di mattina alle 8 di sera per recuperare: i giocatori faranno colazione assieme, pranzeranno assieme e si alleneranno fino a quando torneranno in grado di giocare in serie A".

 

E l'allenatore? "Marino non ha colpe - dice Pozzo - non ha senso mandare via un tecnico senza un valido motivo. L'allenatore sta lavorando bene, penso che un altro al posto suo farebbe le stesse cose. Perché nessun mago potrebbe recuperare questa situazione".

 

"Stiamo vivendo una realtà particolare - prosegue il presidente - I giocatori vengono di passaggio per fare carriera e quando diventano importanti ambiscono a grandi squadre. Qualcuno pensa già aver fatto il suo dovere. Allora si fa come faccio io: si lavora dalla mattina alla sera. Se questo è un ritiro, io sono in ritiro perenne".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Poi c'è il fatto - si lamenta Pozzo - che molti non sono sposati e si alimentano male. Perciò li faremo stare tutti presenti a colazione, pranzo e nei momenti in cui si fanno attività. Così possono anche curare il proprio corpo, visto che il problema del calo fisico li tocca. Soprattutto - ha concluso Pozzo, parole riportate da udineseblog.it- si ricomincerà a lavorare con l'intensità necessaria".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -