Vale spinge la moto di "Super Sic": "Mi manchi"

Vale spinge la moto di "Super Sic": "Mi manchi"

Vale spinge la moto di "Super Sic": "Mi manchi"

Poche parole, dettate dal cuore: "Cazzo mi manchi". Così Valentino Rossi ha salutato Marco Simoncelli sul libro delle firme posto nella chiesa Santa Maria Assunta per il funerale del numero 58. Il nove volte campione del mondo, che indossava una felpa nera ed un paio di jeans blu, ha abbracciato stretto il padre di Sic, Paolo. Al termine dei funerali, ha spinto la Honda RC212V del team Gresini di Marco, seguendo il feretro dell'amico fraterno.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'uscita, le migliaia di persone all'esterno della chiesa hanno sottolineato il gesto del portacolori della Ducati, che poi ha spinto a mano la moto anche nel sagrato. Il pilota pesarese ha ricevuto poi l'abbraccio della madre di Simoncelli, Rossella. Ad accompagnare il "Sic" le note di "Siamo solo noi" di Vasco Rossi, la canzone preferita del campione del mondo 2008 della 250cc.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -