Vancouver 2010, 5000: Fabris non ripete il bronzo di Torino

Vancouver 2010, 5000: Fabris non ripete il bronzo di Torino

VANCOUVER - Volto tirato. Occhi chiusi. Amarezza. La ricerca di un perché. Si dissolve il bronzo di Torino 2006 di Enrico Fabris. Nei 5000 metri l'azzurro si è piazzato solamente al settimo posto, tenendo viva la gara con un cronometro da podio solamente nella fase centrale. A due giri dalla fine, quando il terzo posto era ancora a portata di mano, il crollo. "E' stato buono solo l'inizio - ha ammesso Fabris -. Poi ho capito di non esser brillante come mi aspettavo".

 

Il bronzo olimpico di Torino non sa dare risposte al perché di una prestazione così al di sotto delle aspettative: "Nell'ultima settimana tutto era andato a meraviglia, ero tonico - ha spiegato il 28enne trevigiano delle Fiamme Oro,-. Certo, il ghiaccio era cambiato rispetto agli ultimi giorni, ma non posso dare la colpa alla pista". L'occasione per la rivincita c'è: "Cercherò di cancellare i 5000 e concentrarmi sui 1500". A Torino in quella specialità fu oro.

 

L'oro è andato all'olandese Sven Kramer, che ha stabilito il nuovo record olimpico 6'14"60). Il sudcoreano Lee Seung-hoon si è aggiudicato la medaglia d'argento mentre il bronzo è andato al russo Ivan Skobrev.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -