Vancouver 2010, Pittin-Zoeggeler: bronzi che valgono oro

Vancouver 2010, Pittin-Zoeggeler: bronzi che valgono oro

Vancouver 2010, Pittin-Zoeggeler: bronzi che valgono oro

VANCOUVER - Comincia ad arricchirsi il bottino della spedizione azzurra ai Giochi Invernali di Vancouver. La prima gioia è arrivata  da Alessandro Pittin, che ha conquistato uno storico bronzo in combinata nordica. Si tratta del primo metallo nella specialità per i colori italiani dall'esordio ai Giochi del 1924 a Chamonix. Poche ore più tardi è arrivato il secondo bronzo, a firma del ‘Cannibale' dello slittino Armin Zoeggeler. Ed ora tocca agli specialisti del fondo.

 

Una medaglia inaspettata, quella di Pittin, la prima di sempre nella combinata nordica: "È il più grande giorno della mia vita - ha dichiarato -. È incredibile, solo all'ultimo metro ho capito che potevo entrare a medaglia, ma non sapevo se ero terzo o quarto. Sono felice, anzi di più perchè non avevo mai nemmeno sperato in un bronzo. Ancora non riesco a crederci. È bellissimo".

 

Quindi la nuova impresa del ‘Cannibale' di Merano, alla sua quinta medaglia ai Giochi: "È una medaglia importante, che mi permette di dire che continuerò a gareggiare". "Non è stata una gara facile a causa delle condizioni climatiche - ha aggiunto -. Io preferisco il freddo, qui c'era pioggia e neve. Inoltre mi sono complicato un po' le cose commettendo un errore nella terza manche e perdendo il vantaggio che avevo su Demtschenko".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -