Le lampadine incandescenti vanno in pensione

Le lampadine incandescenti vanno in pensione

Le lampadine incandescenti vanno in pensione

Il risparmio energetico passa anche dalle lampadine a basso consumo. Per questo, dal 2012, non saranno più in vendita le lampadine ad incandescenza, quelle 'classiche' con bulbo di vetro, gas inerte e filamento di tungsteno che per decenni hanno illuminato le nostre case.

 

Un 'pensionamento' che partirà già da settembre 2009, quando verranno tolte dal mercato tutte le lampadine incandescenti da 100 watt, quelle dispendiose dal punto di vista energetico. Nel 2011 saranno sostituite definitivamente quelle da 75 watt e successivamente, nel 2012, quelle da 40 e 25 watt, le più utilizzate per quanto riguarda gli impianti di illuminazione civili.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'utilizzo delle lampadine fluorescenti a basso consumo permetterà un grande risparmio energetico, equivalente al consumo di circa 11 milioni di famiglie europee o alla produzione annuale di dieci centrali da 500 megawatt, ma anche una riduzione delle emissioni di diossido di carbonio e, cosa non da meno, un risparmio di 50 euro annuali sulla bolletta della luce.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -