"Materiale blasfemo", il Pakistan oscura Facebook

"Materiale blasfemo", il Pakistan oscura Facebook

Facebook bandito dal Pakistan, in quanto fonte di "materiale blasfemo". La decisione è stata presa dalle autorità di Islamabad, che hanno tra le altre cose deciso per l'oscuramento anche di YouTube per motivi del tutto simili. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'idea di alcuni utenti di rilanciare l'idea del cartone animato South Park, che in una puntata aveva ironicamente proposto una giornata mondiale dedicata alla caricatura di Maometto. Per questo motivo, che è solo la punta dell'iceberg, le autorità pakistane hanno deciso di bandire il sito dai computer del popolo pakistano fino al 31 maggio.

 

"Condanniamo - ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri Abdul Basit - la pubblicazione di caricature su Facebook: ha ferito i sentimenti dei musulmani in tutto il mondo".

Facebook replica con una nota in cui ricorda che il social network si pone come "spazio in cui la gente può apertamente discutere ed esprimere le proprie opinioni"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -