OpenId, brusca frenata di Google

OpenId, brusca frenata di Google

OpenId, brusca frenata di Google

Google e Microsoft, la 'guerra' si sposta sull'OpenId. Da Mountain View hanno infatti fatto sapere che l'azienda, leader nel mercato della ricerca su internet, ha frenato sensibilmente sull'implementazione dell'OpenId nei suoi servizi, per poter valutare attentamente tutti i pro e tutti i contro. Dal canto suo, invece, Microsoft ha dichiarato che ci sarà un accordo tra Windows Live Id e OpenId già nel 2009.

 

Ma andiamo con ordine: OpenID, creato da Brad Fitzpatrick di LiveJournal, è un particolare meccanismo di identificazione che permette di avere un unico identificativo per poter accedere a diversi servizi. Per intenderci, è come utilizzare uno stesso username (e password) per accedere al proprio blog, al proprio utente Msn e così via...

 

Il network che supporta OpenId è distribuito e decentralizzato e nel quale la propria identità è un vero e proprio Url, e può esser verificata da chiunque supporti il protocollo. OpenId è gestito da una fondazione non lucrativa, creata nel 2007, allo scopo di gestire le funzionalità di openId nella grande rete.

 

L'utilità è lampante: attraverso il servizio si potrà accedere a diversi ulteriori servizi senza bisogno di ricordarsi decine di username e password, ma utilizzandone uno soltanto, che per le aziende significa un notevole taglio ai costi di gestione degli account e delle password.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dubbi, che appunto Google vuole soppesare attentamente, riguardano la tutela della privacy, che lascia ancora qualche ombra a Mountain View.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -