Sale la febbre da iPhone. Tre Italia: "Lo vogliamo anche noi"

Sale la febbre da iPhone. Tre Italia: "Lo vogliamo anche noi"

Sale la febbre da iPhone. Tre Italia: "Lo vogliamo anche noi"

Alla vigilia del lancio della nuova televisione gratuita sui telefonini tre, l'amministratore delegato di 3 Italia, Vincenzo Novari, ha fatto chiarezza sull'imminente arrivo del gioiellino di Apple, l'IPhone che tra poco arriverà anche nel mercato italiano. "Siamo molto interessati ad un accordo con la Apple per l'iPhone. Abbiamo inviato alla Apple la nostra disponibilità. Se non rispondono, significa che c'è qualche accordo che gli impedisce di fare accordi con noi. Se è così, chiederemo all'Antitrust cosa ne pensa"

 

Si infiamma quindi la polemica tra H3G e la casa di Steve Jobs, che tra cinque giorni lancerà probabilmente la nuova versione 3G del suo smartphone andato a già a ruba negli Stati Uniti e che si presume farà lo stesso nel mercato italiano.

 
Secondo quanto dichiarato dall'amministratore delegato della società di telefonia mobile, "Apple ha cambiato strategia per la vendita del suo cellulare: non più un solo operatore esclusivo per mercato nazionale, ma più partner con i quali stipulare volta per volta accordi ad hoc".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sembrerebbe che l'azienda di Steve Jobs sia disponibile a trattare: "Se questa apertura è reale - ha dichiarato Vincenzo Novari - bene, se no si tratta di un accordo con due operatori che si chiamano Tim e Vodafone e non ce ne occuperemo noi, ma l'Antitrust".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -