Tradimento virtuale, divorzio reale: il potere di Second Life

Tradimento virtuale, divorzio reale: il potere di Second Life

Tradimento virtuale, divorzio reale: il potere di Second Life

Marito e moglie si separano, e fin qui nulla di strano. La notizia sta nel fatto che il tradimento è online, la separazione reale. "Una scappatella virtuale ci può stare". Avrà pensato così l'inglese David Pollard, che magari non aveva mai minimamente pensato di poter tradire sua moglie 'realmente'. Ma la tentazione di un tradimento su Second Life è stata troppo forte, e il buon David non ha saputo resistere, spassandosela più volte con una prostituta. Virtuale.

 

Amy Taylor, la moglie, non l'ha presa proprio bene. Anzi, se l'è legata al dito e subito ha chiesto il divorzio. Internet, quindi, ha fatto la storia del loro amore, nel bene e nel male: si erano infatti sposati nel 2005, dopo due anni di fidanzamento iniziato proprio in rete, visto che si erano conosciuti in una chat room.

 

Anche Amy era su Second Life, e alcuni strani comportamenti dell'avatar del marito l'hanno fatta insospettire, tanto da reclutare un investigatore privato virtuale, che ha scoperto che David se la spassava con una prostituta e poi con una donna americana, che David non aveva mai visto dal vivo ma che abitualmente sentiva via chat.


"Sono diventata pazza, così ferita che non potevo credere a quello che era successo - ha detto Amy - David mi ha confermato che aveva contatti con una donna americana da due settimane, ma ha detto anche che non mi amava più e che il nostro matrimonio era finito"

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non ho fatto niente di male - avrebbe detto David - il problema era la relazione con mia moglie, che non ha mai fatto nulla in casa. Se la spassava sempre davanti al computer, a giocare a giochi di ruolo. Se volevo spendere un po' di tempo con lei dovevo prendere appuntamento, e lei si staccava dal computer sempre a fatica..."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -