Ultimatum dell'India a Blackberry: vogliamo codificare gli sms

Ultimatum dell'India a Blackberry: vogliamo codificare gli sms

Ultimatum dell'India a Blackberry: vogliamo codificare gli sms

Blackberry vuole i codici per decriptare gli sms inviati attraverso Blackberry. La determinazione del governo indiano è tale da aver lanciato persino un ultimatum, che scadrà il prossimo 31 agosto, in difetto del quale non è ben chiaro cosa accadrà. Ad ogni modo la richiesta nasce dal sospetto, più che fondato, che cellule terroristiche utilizzino questi dispositivi per scambiarsi informazioni che non possono essere decifrate causa l'impossibilità di avere accesso ai codici elaborati dalla Rim (la società che gestisce il servizio sms per conti di Blackberry) che consentirebbero di ‘leggere' gli sms inviati tra i clienti.

 

La decisione è stata presa durante una riunione del ministero dell'Interno indiano, che ha esaminato il caso e deciso di tentare un accordo consensuale con l'azienda. La quale, con una nota ufficiale, ha risposto di essere assolutamente intenzionata a collaborare nel modo più proficuo possibile per garantire ai clienti il rispetto delle norme sulla privacy e i servizi, ma anche e soprattutto per contribuire al raggiungimento del massimo livello di sicurezza possibile nel paese.

 

Non potrà però essere modificata l'architettura informativa che sta dietro al sistema di trasmissione dei dati, poiché è la medesima per tutti i paesi in cui è presente Blackberry ed è impossibile fare modifiche.

 

A breve pare che finiranno nel mirino del governo di New Dehli anche altri sistemi come Skype, Google e non solo, ad oggi indecifrabili per il governo, che invece avrebbe bisogno di poter ottenere informazioni prezione per controllare le conversazione che avvengono attraverso le chat e su internet. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -